Entra|| Registrati
EnglishDeutschFrançaisEspaolItaliano
Chi siamo Stampa E-mail

La Missione della Cooperativa

La Cooperativa ambisce ad alleviare la povertà locale, diminuire la disoccupazione, aumentare il livello di reddito, diminuire l’emigrazione, e sostenere l’industria artigianale palestinese per il beneficio degli artigiani tradizionali, distribuendo efficacemente sul mercato i nostri prodotti, rendendo disponibili le materie prime a prezzi bassi, e sviluppando le nostre capacità tecniche e manageriali.

La nostra storia

ImageLa Cooperativa d’Artigianato di Terra Santa venne fondata nel 1981 come mezzo per contrastare il deterioramento dell’industria d’artigianato locale causato dall’occupazione, che ha iniziato ad avere un impatto sul commercio dei prodotti artigianali verso la fine degli anni Settanta. La Cooperativa cercava di fare ciò incoraggiando la collaborazione tra produttori indipendenti locali e uomini d’affari, creando progetti congiunti e facilitando la risoluzione collettiva dei problemi.

Ai suoi inizi, la Cooperativa aveva l’obiettivo di aiutare gli artigiani e l’industria turistica a superare i problemi economici causati dal mercato stagionale e da stagioni turistiche lente. I suoi fondatori pianificavano anche lo sviluppo di strategie per facilitare l’importazione diretta di materie prime e per migliorare le strategie di mercato, localmente e all’estero. La Cooperativa venne registrata secondo la legge giordana (n°17) sulle cooperative il 21 maggio 1981. Nel 1990, il numero dei membri era 36, la maggior parte dei quali erano proprietari di laboratori o di negozi di souvenir.

Durante il primo periodo della sua esistenza, la Cooperativa concentrava i suoi sforzi sulla creazione e sull’espansione dei suoi negozi, come strumento vitale per sostenere i membri e i proprietari di piccoli laboratori durante le stagioni turistiche meno redditizie. Tuttavia, a causa dei limiti economici, la possibilità di acquistare articoli di artigianato dai produttori durante la bassa stagione rimaneva minore di quanto sperato.

L’acquisto di materie prime all’ingrosso ha permesso alla Cooperativa di acquistare a prezzi minori e di trasmettere questi vantaggi ai suoi membri. La Cooperativa ha garantito prestiti a membri e proprietari di laboratori che, a causa di difficoltà economiche, non riuscivano più a pagare gli stipendi dei loro dipendenti.

ImageI nostri obiettivi
L’industria artigianale nell’area di Betlemme rischia di scomparire. Questo è un risultato diretto di tre fattori: la costante agitazione politica, il risultante declino del turismo, e le più generali difficoltà economiche derivanti dall’occupazione. Se circa 3000 persone erano impiegate nell’industria artigianale al suo apice negli anni Ottanta, questo numero è diminuito in maniera allarmante. Anche il numero di laboratori è diminuito drasticamente, e il settore continua ad essere in ripido declino.

Attualmente, a causa del basso numero di pellegrini che visitano la regione e della bassissima produzione di prodotti artigianali, i proprietari delle fabbriche non riescono più ad assicurarsi un reddito sufficiente a sostenere le loro famiglie. Molti proprietari di fabbriche stanno considerando seriamente di emigrare in altri paesi, minacciando in questo modo l’esistenza di un settore che ha rappresentato una componente centrale della vita culturale e commerciale per un millennio.

La Cooperativa d’Artigianato di Terra Santa sta adottando una strategia per aprirsi al mercato internazionale come mezzo per contrastare il terribile declino nell’industria locale dell’artigianato. Per questo, continueremo a sviluppare la nostra presenza on-line presentando un catalogo che contiene tutti i prodotti della Cooperativa. Ciò include manufatti di legno d’olivo, oggetti di madreperla, ceramiche, vetro marrone e ricami. Attraverso questo sito, invitiamo le persone di tutti il mondo a farci visita e a supportare i nostri membri ordinando i nostri prodotti.

Il vostro supporto è essenziale per il successo di questo progetto, e per sostenere la cultura tradizionale della produzione di artigianato in Terra Santa, a Betlemme.

Valori
I principi del commercio equo rappresentano il punto fermo della filosofia e dei valori della Cooperativa; questi principi includono:
• Creare opportunità per i produttori economicamente svantaggiati
• Trasparenza e responsabilità
• Promuovere l’indipendenza dei produttori
• Pagamento di un prezzo equo
• Uguaglianza di genere
• Buone condizioni di lavoro
• Pratiche ecologiche sostenibili

Conservare le tradizioni
Puntiamo a conservare le tradizioni secolari di artigianato e design della nostra zona per il beneficio delle future generazioni di palestinesi. La tradizione del legno d’olivo si è sviluppata grazie alla disponibilità locale di materia prima e a causa della richiesta di icone religiose da parte dei pellegrini. La lavorazione della madreperla, la cui materia prima non ha origine locale, venne introdotta nell’area dai monaci francescani che arrivarono nel quattordicesimo secolo.

Beneficiari
Circa 900 persone beneficiano delle attività della Cooperativa. Oltre a distribuire sul mercato i prodotti artigianali creati dai nostri membri, vendiamo anche i prodotti creati da produttori selezionati non membri, come gruppi locali di disabili e gruppi di donne.





Reddit!Del.icio.us!Google!Facebook!StumbleUpon!Yahoo!Free social bookmarking plugins and extensions for Joomla! websites!
 

Copyright 2007 - 2015, Holy Land Handicraft Cooperative Society. All rights reserved.
Powerd by: Host Them